Cambia Visualizzazione
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS / Sezione di Lucca
 

Le avventure di Pinocchio... viste e sviste

 

Il progetto

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS della sezione provinciale di Lucca è per la prima volta approdata al teatro, realizzando uno spettacolo ideato,scritto e messo in scena dai giovani della propria sezione.

Il teatro è nato come occasione per riunire i nostri giovani,i cui problemi fisici troppo spesso limitano la vita relazionale e sociale, principalmente a causa delle paure di essere derisi, incompresi o addirittura considerati alieni, lavorando su un progetto che aiutasse loro a superare il primo vero e grande scalino della loro vita, ovvero quello dell’accettazione di sè, per poi riuscire a scoprire e valorizzare nel rapporto con se stessi e con gli altri, tutte le potenzialità che caratterizzano ciascuno.

Dalla voglia e necessità di stare insieme, condividere, confrontarsi, si è maturati come singoli e come gruppo, tanto da volersi aprire anche agli altri, in modo tale che lo spettacolo potesse servire come segno tangibile per tutti che dalla “diversità” si può e si deve ripartire, per maturare e costruire.

Il gruppo giovani sostiene con forza tale progetto perchè ritiene che iniziative del genere possano aiutare i giovani ipo- e non-vedenti a realizzarsi come attori, ma soprattutto come persone, nel teatro e nella vita!

Ma si è voluti andare ancora oltre, pensando e realizzando uno spettacolo che potesse essere per tutti, grandi e bambini ma accessibile anche da un pubblico di non-vedenti, cercando infatti di valorizzare l’immaginazione e comunque di non lasciare nessun dettaglio visivo al caso.

 

E’ nata quindi una parodia della famosa favola di Pinocchio, nella quale però i personaggi prendono vita in modo del tutto originale, combinando le loro storie con quelle di personaggi completamente nuovi.

Un Pinocchio originale, calato nel mondo attuale,con tutto ciò che gli appartiene, dalle cose ridicole alle cose più serie, dai pregiudizi e preconcetti fino ad arrivare alla consapevolezza che la diversità non esiste.

Rivisitazione in versione comica da un lato, con gag che richiamano personaggi, contesti e situazioni del mondo attuale, ma anche una trasposizione delle avventure di Pinocchio nel mondo degli ipo- e non-vedenti. Pinocchio, infatti, non racconta bugie e non si ritrova con un lunghissimo naso, ma deridendo chi ha difetti, in particolare quelli visivi, a sua volta si ritrova a dover affrontare le loro stesse difficoltà e paure.

Le molteplici morali presenti nello spettacolo sono sempre però annunciate in modo divertente e sono intercalate a svariati momenti di fantasia, di colpi di scena, di doppi sensi e di tanta autoironia.

 

I protagonisti

Lo spettacolo è nato dalla fervida fantasia della nostra socia e consigliera Silvia Chelazzi, che ne ha scritto i testi, con l’apporto geniale di Manuele Molini. I due hanno curato anche la regia, avvalendosi dell’indispensabile estro, entusiasmo e esperienza di Daniel Cacicia; gli svariati effetti sonori sono stati curati da Marco Lemmetti e Daniela Pellegrini, mentre gli effetti luce sono sotto l’attento e puntuale controllo di Simona Lemmetti.

A questo progetto hanno partecipato con estremo impegno e altrettanto successo,i seguenti “attori”:

Narratrice: Silvia Chelazzi

Pinocchio: Daniel Cacicia

coscienza di Pinocchio: Marco Lemmetti

Geppetto: Marco Carrai

Fata turchina: Francesca Bernardini/ Valentina Tinè

Lumaca della fata: Mariano Vellutini

Gatto: Mario Fanti

Volpe: Mirco Nannizzi

assistente di Mangiafuoco: Lisa Clifford

Mangiafuoco: Mario Fanti/ Manuele Molini

Finocchio: Angelo Ricci

Principe Azzurro, Bian Coniglio e infermiere: Daniel Bacci

Alice nel paese delle meraviglie: Sofia Ungaretti

Lucignolo: Marco Carrai/ Manuele Molini

Cugina dei tre porcellini: Valentina Tinè/ Monica Tiscione

Voce della segreteria telefonica: Simona Lemmetti

 

Gli appuntamenti

Le Avventure di Pinocchio hanno visto la loro prima messa in opera il giorno 17 Giugno 2012 presso il Foro Boario (Borgo Giannotti, Lucca), dove hanno ricevuto dalle più di 200 persone presenti, applausi, complimenti e... richieste di risarcimento per i dolori di pancia dovuti alle continue e grasse risate!

Il giorno 13 Ottobre si è tenuta la prima temutissima replica, presso la sala parrocchiale di S. Maria a Colle:il timore di non eguagliare il successo della prima volta, è subito sparito via, dopo i primi e calorosi plausi!

E allora avanti tutta! Il salto di qualità è avvenuto il 4 Novembre 2012 con la partecipazione alla Rassegna Teatrale denominata “L’Ora di Teatro” organizzata dalla F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori) presso il bellissimo teatro dei Rassicurati di Montecarlo, dove gli applausi, le incursioni vocali dei bambini e l’allegria, hanno fatto volare l’entusiasmo alle stelle!

E quindi il 17 Novembre 2012 alla volta del Teatro dell’Olivo di Camaiore, un teatro importante, elegante e... veramente enorme!

Sindaco, assessori, parroco e una marea di gente hanno partecipato facendo sentire tutto il loro calore con elogi, risate e complimenti.

 

E ora chi li ferma più!!!

Le prossime date non sono state ancora definite, ma vi annunciamo che stanno puntando in alto!

E allora, cosa dire loro? Buona fortu..., no forse si dice in cu..., o forse merd... Boh! Comunque: siamo tutti con voi!

Home Page

In Primo Piano

L'unione

Agevolazioni

Glossario

Attività

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Via T. Bandettini, 10 – CAP 55100 – LUCCA
Telefono: 0583 56799 – Fax:0583 057675